Condividi: Vedi anche:
Tebaldo Lorini

Ricette proibite
Rane, asini, rondinotti, gatti e tartarughe nella tradizione alimentare

Un libro originale e destinato a far discutere



Sarnus, 2012
Pagine: 80
Caratteristiche: 6 tavv. col., br., 15x21
ISBN: 9788856300819

Collana: Toscani super DOC, 7


Settore: TL1 / Enogastronomia
Anche: SS7 / Cultura popolare / TL6 / Natura, ambiente


Prezzo: 10.00 €
Sconto: 10% (risparmio 1.00 €)

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda autore

Avete mai assaggiato il porcospino al sugo? E i cosci di volpe alla brace? Probabilmente no. E nemmeno la zuppa di tartaruga o lo scoiattolo in umido. Magari è capitato ai vostri genitori o ai vostri nonni: questi piatti prelibati, infatti, hanno fatto parte della nostra tradizione culinaria, anche se oggi nessuno li proporrebbe ai propri ospiti. Ma chi ha detto che certi animali si possono mangiare e altri no? Le leggi in materia sono diverse da paese a paese, come lo sono del resto usi e costumi, storia e tradizioni. Il gusto cambia anche col passare del tempo, e oggi alcune ricette sono un classico da pranzo domenicale mentre altre non possono essere neanche nominate.
Ma forse tutto dipende dalla confidenza che abbiamo con un animale. Non mangeremmo mai il cane che ci scodinzola intorno, né il gatto che si struscia alle nostre gambe, ma anche i nostri amici a quattro zampe sono stati, in più di un’occasione, oggetto di attenzioni alimentari. E a volte basta uscire, anche di poco, dalle nostre città per ritrovare qualcuno dei piatti descritti in questo libro: pietanze gustose, impensabili, proibite.
Nell’ampio testo introduttivo l’autore passa in rassegna le abitudini alimentari dei popoli antichi, per poi arrivare alle usanze più recenti. Seguono cinquanta ricette, corredate dalle illustrazioni a colori di Marta Manetti.

Fabrizio Baroni
Le ricette della mi’ nonna


La Romagna toscana

La caccia in Toscana negli ultimi settant’anni
Gaetano Riviello
Evoluzione della caccia al cinghiale in Toscana
Giorgio Zauli
Animali e cacce nella Divina Commedia
Tebaldo Lorini
La terra dell’arte
Tebaldo Lorini
Arrigo Dreoni
Tebaldo Lorini
Il podere di Lutiano
Tebaldo Lorini
L’adepto
Tebaldo Lorini
Viaggi e viaggiatori

Rutilio Muti
La Repubblica - 03/11/2013 - Gianni Mura
«Non dire gatto se non l’hai nel sacco» è una tipica frase di Giovanni Trapattoni. E tutti a pensare: nel contesto, suona un po’ come  

Il Giornale - 17/06/2012 - Stefano Lorenzetto
Per entrare nell’antro dell’orco si scendono tre gradini. Fuori piove a dirotto, la temperatura è autunnale, ma alle 10 del mattino il fuoco nel camino è ancora spento e in cucina  

L’Allevatore Magazine - 06/06/2012 - Luca Baldazzi
Istrice al sugo. Cosci di gatto selvatico. Arrosto di volpe alla brace. Spezzatino di tasso. Scoiattolo in umido. Mangereste uno   

La Repubblica - 06/03/2012 - Laura Laurenzi
Stiamo un po’ tutti moderando il consumo di carne, dando retta a medici come Umberto Veronesi, vegetariano praticamente da sempre. “Chi, come me, ama tutti gli esseri viventi – ha scritto – li vede come parte di un unico disegno biologico  

La Nazione - 28/02/2012 - Paolo Pellegrini
A Beppe Bogazzi il “gatto in umido” costò il contratto con RaiUno e La prova del cuoco. A Tebaldo Lorini, cultore del folklore e delle tradizioni del Mugello, scrittore, e al suo editore, Polistampa, sono già arrivati gli strali degli ambientalisti.  

Nuovo Corriere - 26/02/2012 - senza firma
Cicogna arrosto, volpe alla brace, spezzatino di tasso. Porcospino al sugo, cigno con le arance. Perfino gatto in umido e ragù di corvo.  

Il Giornale - 25/02/2012 - Oscar Grazioli
Sta per uscire un libro che ha bisogno di una solida e corposa excusatio non petita (scuse non richieste) in prefazione, prima di addentrarsi nel suo originale contesto. È raro che lo scrittore presenti le sue scuse e qualche parola di doverosa cautela  

Ansa - 24/02/2012 - senza firma
(ANSA) - FIRENZE, 24 FEB - Cicogna arrosto, volpe alla brace, spezzatino di tasso. Porcospino al sugo, stracotto d’asino, cigno con le arance. Sono ricette «impensabili, politicamente scorrette»  

L’Espresso food&wine - 24/02/2012 - senza firma
Volpi, porcospini, rondinotti e tartarughe nella tradizione alimentare. Un ricettario sui generis destinato a far discutere  

Il Velino - 23/02/2012 - Paolo Fantauzzi
In un libro i piatti “politicamente scorretti” della tradizione culinaria ma ormai dimenticati perché considerati sconvenienti. Il motivo? È scomparsa la fame  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati