Condividi: Vedi anche:
Polistampa
Marcello Scuffi
La coscienza del tempo fuggito e il dono del silenzio

a cura di Giuseppe Cordoni


Polistampa, 2010
Pagine: 14
Caratteristiche: stampa col. Tintoretto Stucco Gesso Fedrigoni, ril. spir., 34x48

Collana: Calendari Polistampa, 15


Settore: A2 / Arte moderna e contemporanea

Vedi: Marcello Scuffi


Prezzo: 10.00 €

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda curatore

Il calendario Polistampa 2011 riproduce le opere di Marcello Scuffi esposte dal 5 al 24 dicembre 2010 nella sede della casa editrice, la fiorentina Galleria «Pio Fedi» di via de’ Serragli 99. La mostra, intitolata La coscienza del tempo fuggito e il dono del silenzio, è la quindicesimaedizione di un appuntamento ormai consueto. Dal 1996 infatti le porte dello storico edificio si aprono al pubblico durante le festività natalizie per presentare l’opera di un artista contemporaneo: Scatizzi, Loffredo, Possenti, Guarnieri, Annigoni, Talani, Alinari.
“Scorro le immagini di alcune opere di Marcello Scuffi che vanno ad illustrare questo calendario”, scrive Giuseppe Cordoni, “quei suoi circhi favolosi che la memoria torna ad allestire in antiche corti contadine all’ombra dei suoi colli pistoiesi, l’architettura solare che sostiene le sue nature morte, il destino ultimo dei suoi treni condannati al deposito, e subito ci si rende conto di come, senza mai stancarsi, persino ossessivamente, la sua meditazione abbia sempre ruotato attorno l’ossimoro tempo e silenzio. Sino a ricavarne un linguaggio pittorico ed un messaggio poetico di diamantina purezza”.


Marcello Scuffi

Marcello Scuffi

Marcello Scuffi

Caro Monicelli

Marcello Scuffi

Da qui a là… Laggiù! Il Mugello

Qui, nel Mugello con Fattori

La Roba del Mugello

Sirio Salimbeni (1917-20)
Edoardo Salvi
Sigfrido Bartolini incisore

Elio De Luca 2018

Nicoletta Gemignani
Metropoli - 17/12/2010 - Fabrizio Del Bimbo
Strenna natalizia di prestigio, quella proposta da Polistampa ai suoi affezionati estimatori: le opere del pittore Marcello Scuffi compongono la XV mostra-calendario che l’editore Pagliai ha allestito negli storici locali della Galleria Pio Fedi  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati