Condividi: Vedi anche:
Luigi Porte

Del Cammello Toscano
Memoria di Luigi Porte di Pisa letta alla Reale Accademia dei Georgofili di Firenze il I. Feb. 1815, in occasione di esserne eletto Socio Corrispondente

Polistampa, 2009
Pagine: 48
Caratteristiche: br., 14,7x20,7


Settore: DSU7 / Anastatiche
Anche: S3 / Scienze


Prezzo: 12.00 €



Vai alla scheda autore

Anastatica di un libretto impresso in Pisa nell’anno MDCCCXV da Niccolò Capurro

I. Origine della razza di S. Rossore. Specie cui appartiene quel Cammello
II. Il Cammello può viaggiare in paesi montuosi, e non soltanto in luoghi piani, ed arenosi, come da molti erroneamente vien creduto
III.
Colà dove il baroccio dee salire, e dovunque mancano le strade massicciate, il Cammello si rende più economico del baroccio, e dei cavalli a basto. Avvertimenti a chi voglia fare uso di quell’animale. Suoi alimenti, e malattie
IV.
Il Cammello può essere utilmente adoperato per far agire qualunque ordigno a preferenza del Bove, e del Cavallo. Sua carne buona a mangiarsi
V. Nuove razze possono stabilirsi in Maremma per gli usi locali e per somministrare i Cammelli alle provincie di Toscana cui mancano le strade massicciate


(Die 3 Martii 1833 / Imprimatur / Leopoldus A. Pagani Provic. Gen.)

Giovanni della Casa
Il Galateo di Messer Giovanni della Casa
Gaetano Casoni
Diario fiorentino
Antonio Salandra
L’intervento
Mauro Servio Onorato
Commentario alle Bucoliche di Virgilio
Cesare Arici
La coltivazione degli olivi
Ugo Foscolo
Dei Sepolcri
Giuseppe Giusti
Cronaca dei fatti di Toscana (1845-1849)

Adnotationes codicum domini Justiniani
Francesco Chiarenti
Antonio Latini
Lo scalco alla moderna

Il libro del chiodo
Vittorio Alfieri
Vita di Vittorio Alfieri
Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati