Condividi: Vedi anche:
Uffizi. Gabinetto Disegni e Stampe. Acquisizioni. Nuovi arrivi
Primo Conti, Giovanni Andrea De Ferrari, Vincenzo Gemito, Adolfo Wildt e Giannino Marchig

Polistampa, 2006
Pagine: 24
Caratteristiche: 8 tavv. col. 21x29,7, in cartella, 22,5x31

Collana: Uffizi. Gabinetto Disegni e Stampe / Cartelle, 1


Settore: A7 / Stampe, xilografie
Anche: A2 / Arte moderna e contemporanea / A1 / Storia dell’arte

Vedi: Marzia Faietti / Carlo Sisi


Prezzo: 12.00 €

Aggiungi al carrello

La cartella contiene le stampe a colori, in formato A4, di otto delle opere d’arte acquisite nel corso del 2005 dal Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi:

Primo Conti, Ritratto di Nello Tarchiani (penna e inchiostro acquerellato, in parte policromo, su carta, mm 214x210)
Primo Conti, Ritratto di Plinio Nomellini (penna e inchiostro in parte acquerellato e matita su foglio quadrettato di quaderno, color avorio, mm 203x105)
Primo Conti, Ritratto di Edoardo Gordigiani (penna e inchiostro su carta color camoscio, mm 193x134)
Giovanni Andrea De Ferrari, Giacobbe chiede la mano di Rachele a Labano (Gouache su carta, controfondato, mm 219x289)
Vincenzo Gemito, Testa di ragazzo moro (matita su carta avorio, mm 448x339)
Adolfo Wildt, Ad metalla, dal ciclo Le grandi Giornate di Dio e dell’Umanità, 1925 (matita e carbone su carta, mm 900x1310)
Giannino Marchig, Studio di nudo
Giannino Marchig, Ritratto di signora, 1922

L’opera di ciascun artista è racchiusa in un cartoncino pieghevole contenente un ampio testo critico.

Introduzione: Antonio Paolucci
Schede: Marzia Faietti, Carlo Sisi


Silvestro Lega
Cecco Bonanotte
La Divina Commedia

Eloisa Pacini Michelucci

“… il filo del canto interrotto”

Arti applicate a Firenze: 1930-1960

L’eredità di Diego Martelli

Monumenti del Giardino Puccini

Rossano Naldi

Aldo Fallai: from Giorgio Armani to Renaissance

Illustrissimi

Franco Lani

Giulia Napoleone
La Repubblica - 01/07/2006 - senza firma
Il Gabinetto di Disegni e Stampe della Galleria degli Uffizi si arricchisce di nuove opere di Primo Conti, Vincenzo Gemito, Giovanni Andrea De Ferrari, Adolfo Wildt. Ma soprattutto di Giannino   

La Repubblica - 27/06/2006 - Fulvio Paloscia
Il tratto di Giannino Marchig insegue la classicità delle forme e allo stesso tempo la tradisce facendosi sempre più cupo, fosco, attraversato dalle inquietudini del   

Il Giornale della Toscana - 27/06/2006 - Marco Ferri
Alla signora Jeanne, quando parla del «suo» Giannino, le si inumidiscono gli occhi. «È questo che mio marito avrebbe voluto - dice - di lasciare  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati