Condividi: Vedi anche:
Giuseppe Favati

Ameleto, in nome dei padri

Polistampa, 2000
Pagine: 72
Caratteristiche: br., 14x21
ISBN: 9788883041754

Collana: Sagittaria / Opera, 1


Settore: L9 / Poesia


Prezzo: 7.23 €
Sconto: 15% (risparmio 1.08 €)

Aggiungi al carrello
Vai alla scheda autore

Viene raccolta qui una parte della produzione poetica di Favati (un trentennio, cominciato da autore “tardivo” anche editorialmente, tra fine degli anni Sessanta e fine dei Novanta) ossia quella impegnata - come segnalarono critici di vario orientamento, quali Lunetta, Manacorda, Manescalchi, Pedullà, Zagarrio - sulla corda della tensione ideo-sociale. Corda peraltro “ammirevolmente rigida e tuttavia sempre spezzata, riannodata, rimessa a tiro”, con “gelido furor […] oppositivo a un vivere stupido e osceno” (Lunetta), a un mondo in cui libertà e diritti fondamentali sono stati o sono tuttora negati oppure di fatto e subdolamente elusi.
Una parte, va aggiunto, sottoposta a potatura, e non solo per le del resto modeste varianti; parte di una parte quindi, e inevitabilmente (opportunamente?) ricontestualizzata. Più di un lettore, critico di professione e non, ha avvertito i modi personalissimi di Favati, la singolarità della sua “avanguardia materiata di tradizione”, grazie a una “fantasia prodigiosa messa al servizio degli incastri, smontando e rimontando parole, titoli di libri e di films, nomi di vie, lettere di altri” (Pellegrini); mescidando stili, versi saturnini e accensioni sarcastiche, improvvisi scarti sintattici e semantici e fitte invenzioni linguistiche.

Giuseppe Favati
Giuseppe Favati
A richiesta generale

Ubbidire alla libertà
Amelia Casadei
La grotta della Chimera
Marco Boietti
La voce arcana
Giorgio Weber
Brunch
Dora Raparo Bianchi
Quei mondi possibili
Marco Boietti
Il sole velato
Kiki Franceschi
Non c’è tempo per il tempo
Alberta Bigagli
Rondini corvi e piccioni
Giorgio Weber
Poesie tarde
Innocenza Scerrotta Samà
La verità del ritorno
Misure critiche - 01/01/2002 - Sergio D’Amaro
  

Resine - 01/01/2001 - Vico Faggi
  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati