Condividi: Vedi anche:
Antonio Pizzuto

Telstar
Lettere a Margaret Contini (1964-1976)

a cura di Gualberto Alvino


Polistampa, 2000
Pagine: 288
Caratteristiche: ill. b/n, br., 17x24
ISBN: 9788883041662

Collana: Il Diaspro / Epistolari, 6


Settore: L1 / Studi, storia della letteratura
Anche: L7 / Epistolari

Vedi: Gianfranco Contini / Margaret Contini


Prezzo: 17.56 €
Sconto: 15% (risparmio 2.63 €)

Aggiungi al carrello

Il titolo non deve trarre in inganno: satellite esplorativo per telecomunicazioni, Telstar fu il più ameno fra i soprannomi assegnati da Antonio Pizzuto alla moglie di Gianfranco Contini, insigne filologo.
La corrispondenza raccolta ben simboleggia quello che il curatore del volume definisce come “l’incontenibile bisogno di comunicazione espresso dal meno comunicativo per antonomasia tra gli scrittori del Novecento”, bandito, proprio per questo motivo, dai canoni ufficiali della nostra storia letteraria.
Il carteggio (per un eccesso di umiltà di Margaret Contini il volume riproduce solo le lettere di Pizzuto) ebbe inizio nel 1964 e continuò, quasi ininterrottamente, fino alla morte di Antonio Pizzuto, avvenuta il 23 novembre 1976. Fu un periodo fecondissimo per il prosatore palermitano.


Scrive Gualberto Alvino nella sua Introduzione all’opera.“Un epistolario, dunque, di sommo interesse sia per le forti novità di ordine stilistico […] sia per la mèsse ingente e preziosissima di dati biografici, riflessioni filosofiche e soprattutto scolî autointerpretativi in esso contenuti”.


Coup de foudre

Caro Testatore, Carissimo Padrino
Antonio Pizzuto
Così
Antonio Pizzuto
Paginette
Antonio Pizzuto
Ravenna
Antonio Pizzuto
Sul ponte di Avignone
Antonio Pizzuto
Signorina Rosina

Lettere

L’ultima è sempre la migliore
Antonio Pizzuto
Testamento
Antonio Pizzuto
Pagelle
Antonio Pizzuto
Sinfonia
Rai Radio Tre - 22/10/2009 - Walter Pedullà
Nell’ambito della trasmissione “Mostri sacri” del 22 ottobre 2009 Walter Pedullà ricorda Antonio Pizzuto  

L’Espresso - 21/10/2009 - Salvatore Ferlita
«Mi sembra di poter interpretare questo convegno come il tentativo di strappare Antonio Pizzuto alla marginalità per spostarlo al centro della galassia degli autori del ventesimo secolo». Così Angelo Guglielmi, critico letterario, tra i fondatori della Ne  

Gazzetta del Sud - 29/12/2003 - Francesco Bonardelli
Lo studioso filologicamente più attento all’opera di Pizzuto - Gualberto Alvino, cui si devono anche le più attrezzate edizioni critiche - non ha trascurato di raccogliere del suo autore  

Cosa pensi di questo libro? Ti piace?
Lascia un commento con le tue osservazioni!
Inviando questo form autorizzo al trattamento dati