Condividi: a cura di Franco Scaramuzzi
Franco Scaramuzzi

Franco Scaramuzzi, nato a Ferrara il 26 dicembre 1926, è professore emerito e medaglia d’oro dell’Università di Firenze.
Si è laureato in Scienze Agrarie nel 1948 con il massimo dei voti e lode. Grazie a una borsa di studio ha subito iniziato la propria attività presso l’Università di Firenze. Nel 1954 ha conseguito la libera docenza in Coltivazioni Arboree. Nel 1959 ha vinto il concorso per l’omonima cattedra presso l’Università di Pisa. Nel 1969 è stato chiamato a coprire il posto che era stato del suo Maestro (A. Morettini) nell’Università di Firenze. Nel 1971 ha costituito in Firenze il Centro del CNR per gli Studi sulla Propagazione delle Specie Legnose che ha diretto fino al 1979. La sua attività scientifica è stata dedicata soprattutto al miglioramento genetico ed alla propagazione delle specie legnose da frutto, con particolare riguardo a temi di studio della biologia applicata. Ha pubblicato oltre 200 lavori ed ha partecipato, quale relatore, a numerosi congressi scientifici in Italia e all’estero. Ha visitato e compiuto soggiorni di studio presso numerose Istituzioni e Centri di ricerca in tutti i Paesi Europei, nonché in America (Canada, Stati Uniti, America Latina), in Australia, in numerosi Paesi dell’Africa (nord, centro e sud) e dell’Asia (Medio Oriente, India, Indocina, Giappone, Cina). Il presidente della Repubblica nel 1983 lo ha insignito di medaglia d’oro quale “Benemerito per la Scuola e la Cultura” e nel 1998 gli ha conferito la massima onorificenza dell’ordine al merito (“Cavaliere di Gran Croce”) della Repubblica Italiana. Membro di numerose Accademie italiane e straniere, tra le quali l’Accademia delle Scienze Agrarie dell’Unione Sovietica (e oggi della Russia), è stato presidente generale ed è presidente onorario della Società Orticola Italiana, così come dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino. È stato presidente della International Society for Horticultural Sciences della quale è ora “Honorary Member”. è Membro onorario di diverse Accademie, italiane e straniere. L’Università di Bucarest gli ha conferito la laurea Honoris Causa. Ha diretto per molti anni la «Rivista dell’Ortoflorofrutticoltura Italiana» (oggi «Advances in Horticultural Science») di cui è direttore responsabile. Nel 1972 è stato eletto rappresentante dei Professori ordinari nel Consiglio Nazionale delle Ricerche ove, per un quadriennio, ha presieduto il Comitato Nazionale per le Scienze Agrarie, ed ha fatto parte del Consiglio di Presidenza nonché della Giunta Amministrativa dell’Ente. È stato eletto per due legislature, dal 1979 al 1986, rappresentante dei professori ordinari di tutte le Facoltà di Agraria italiane nel Comitato Universitario Nazionale. Nel novembre 1979 è stato eletto rettore dell’Università di Firenze e rieletto altre tre volte (nel 1982, nel 1985 e nel 1988), mantenendo tale carica per 12 anni consecutivi. È presidente dell’Accademia dei Georgofili dal 1986 e della Società San Giovanni Battista dal 2001.
Un giardino botanico mare...
Storia dell’agricoltura i...
III** L’età contemporanea...
Vedi anche:
50 anni a Firenze
Appunti di storia contemp...

Maurizio Naldini
Il Fuoco - a. IV/V, n. 12...
Rivista poetica e civile

50 anni a Firenze. Appunt...
Presentazioni di Maurizio...

AA.VV.
L’Accademia dei Georgofil...
a cura di Maurizio N...
Il tempo delle idee
Fra l’80° e il 90° anno d...

Maurizio Naldini