Condividi: Di Anna Maria Guidi
Anna Maria Guidi

Nata e residente in Firenze, già responsabile amministrativa del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ateneo fiorentino, dal ’98 pubblica poesia a cura di illustri critici, iniziando con Esercizi (Luti), Incontri (Mezzasalma), Tenacia d’ombra (Manescalchi e Panella) per Polistampa, Certezze (Mazzanti) per Ibiskos, e In transito, ancora per Polistampa, prefato e presentato in anteprima al Vieusseux da Luti nel 2005. Attiva promotrice culturale, collabora con varie associazioni del territorio, fra cui il Centro d’Arte Modigliani (dov’è socia onoraria per meriti culturali), la Camerata dei Poeti (come membro del  Consiglio) e Pianeta Poesia dove, docente e consulente, ha curato e presentato per vari anni gli incontri letterari allo storico Caffè Le Giubbe Rosse.
Compare sulle migliori riviste, antologie e letterature, sia come autrice di poesie, saggi e recensioni, che recensita da prestigiose firme, fra cui Barberi Squarotti, Carifi, Fontanella, Gros-Pietro, Cara, Ruffilli, Bettarini, Camiciotti, Lanza, Manghetti, Venturini, Ladolfi, Balsamo, Serrao, Tassinari, Baldassarre, Curabilli, Caramella, Albisani, Maffia, Andriuoli, Spagnuolo, Cipparone,  Luongo Bartolini, Demarchi,  Nanni, Poli, Civitareale, Esposito, Nistri. Collabora con il Centro Studi Donati di Pistoia per la giuria del Premio La Pira e la rivista «Dibattito Democratico», e online con Literary.it.
Fra i tanti premi conseguiti, citiamo gli assoluti: La Pira e Parise per la saggistica inedita, e Città di Milano, Firenze Capitale d’Europa, Athena, Città di Salò, Violetta di Soragna, Astrolabio, Città di Pinerolo, Il Golfo, Città di Venezia, Aeclanum, Firenze-Conti (Fiorino d’oro 2007) per la poesia edita.
Il suo saggio La carità erotica dell’edonismo geoestetico di Sandro Penna: un approccio psicocritico, (Bastogi, 2010), prefato da Bronzi, ottiene illustri consensi critici (Biagini, Pellegrini, Barberi Squarotti, Carraroli, Nanni, Mazzoleni, De Montis, Iodice) e concorsuali, fra cui il premio assoluto nell’edizione 2013 de Il Golfo, mentre esce per Polistampa Senz’alfabeto, nuova silloge di poesia con note critiche di Panella e Manescalchi.
Nell’ambito dei suoi interessi scientifici ha collaborato per oltre 20 anni alle ricerche bibliografiche e stesura di testi neuropsicofisiologici pubblicati e/o presentati in convegni e congressi nazionali e internazionali.
Senz’alfabeto
In transito
Tenacia d’ombra
Incontri
Esercizi