Il Giornale della Toscana
Scrittore dell’anno
14-12-2007
Sandro Veronesi, Pier Luigi Vigna, Rodolfo Doni e Riccardo Nencini. Sono i vincitori del premio «Scrittore toscano dell’anno», consegnato ieri in Consiglio regionale a Firenze. Il primo premio è andato a Veronesi per Brucia
AGI
Cultura. Toscana premia quattro suoi figli
13-12-2007
Due scrittori purissimi ed un magistrato conquistato alla politica". Con queste parole il Presidente del Consiglio Toscano, Riccardo Nencini, ha definito i finalisti del premio "scrittore toscano dell’anno
Apcom
Letteratura: Premio Scrittore Toscano dell’anno
13-12-2007
Sandro Veronesi è lo scrittore toscano dell’anno: il riconoscimento gli è stato assegnato oggi a Firenze, nel corso della cerimonia di premiazione ospitata dal Consiglio Regionale della Toscana. Veronesi ha
Asca
Toscana / Cultura; Premio Scrittore Toscano dell’anno
13-12-2007
’’Due scrittori purissimi ed un magistrato conquistato alla scrittura’’. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Riccardo Nencini, ha definito i finalisti del premio ’’scrittore toscano
Lucania
A scuola di legalità: un magistrato spiega agli studenti che cosa significa ‘bullismo’
28-07-2007
Questo libro raccoglie le interessanti riflessioni di Vigna scaturite dalle domande degli studenti di legge delle varie università della Toscana, e cioè di Firenze, Pisa e Siena e rappresenta un valido strumento didattico per questi ultimi
Bazar - cultura e divertimento intelligente
PENSARE LEGGENDO
06-07-2007
Per ragioni imperscrutabili – chissà, forse somatiche - Piero Luigi Vigna ci è sempre stato simpatico. Eppure, non solo ha svolto come professione quella del giudice, quindi uno
Pragmatica
La bussola giudiziaria spiegata agli studenti
01-07-2007
Sempre più perplessa si sta facendo la bilancia della Giustizia. L’Italia, già considerata la Madre del Diritto, in questo delicato settore è assurdamente slittata al fondo della classifica
AGI
SICUREZZA: NENCINI, NON È PATRIMONIO DELLA DESTRA
07-06-2007
Il tema della libertà e della sicurezza sono strettamente correlati tra loro. Ed è sbagliato considerarli patrimonio della politica della destra, perchè è un patrimonio di tutti. Lo ha detto
Leggere:tutti
Intervista con la legge
01-06-2007
Magistrato, pubblico ministero, procuratore nazionale antimafia, Piero Luigi Vigna risponde ai giovani sui temi più scottanti della criminalità: sequestri di persona, associazioni mafiose e
Parlamento della Toscana
Libri: Pier Luigi Vigna racconta i suoi colloqui con gli studenti
06-05-2007
Una lunga carriera di magistrato, l’esperienza di procuratore nazionale antimafia e tanti, tanti incontri con gli studenti di legge nelle facoltà di Firenze, Pisa e Siena. E proprio
AdnKronos
Libri: Piero Luigi Vigna, una vita in toga raccontata in ‘Intervista con la legge’
06-05-2007
Nel 1978 il giudice Piero Luigi Vigna fu bersaglio del terrorista Marco Donat Cattin. E’ quanto emerge dalle parole dello stesso magistrato che, nel suo nuovo libro ’Intervista con la legge’ (ed.
La Nazione
Vigna, racconto choc. Donat Cattin mi disse: la seguii per ucciderla
18-04-2007
IN QUEL livido 1977 Prima linea era forte e pericolosa. A Firenze, poi, aveva trovato casa. Nell’aprile di quell’anno, nella frazione di San Michele a Torri, tenne il suo primo congresso.
AGIM
"DOTTOR VIGNA NON HO MAI TROVATO IL MOMENTO OPPORTUNO PER SPARARLE IN TESTA". NEL SUO NUOVO LIBRO IL PROCURATORE RIVELA I PEDINAMENTI SUBITI DALLA BR E ALTRI INCONVENIENTI DEL MESTIERE
18-04-2007
Nel 1978 il giudice Piero Luigi Vigna fu bersaglio del terrorista Marco Donat Cattin. È quanto emerge dalle parole dello stesso procuratore che, nel suo nuovo libro Intervista con la legge (ed.
AGI
BR: Vigna, Donat Cattin voleva spararmi in testa
17-04-2007
Nel 1978 il giudice Piero Luigi Vigna fu bersaglio del terrorista Marco Donat Cattin. È quanto emerge dalle parole dello stesso procuratore che, nel suo nuovo libro Intervista con
AdnKronos
Terrorismo: Vigna, nel 1978 fui nel mirino di Prima Linea
17-04-2007
Nel 1978 il giudice fiorentino Piero Luigi Vigna fu bersaglio del terrorista Marco Donat Cattin. È quanto emerge dalle parole dello stesso ex procuratore nazionale antimafia che, nel suo
Dagospia
Vigna: nel 1978 fui nel mirino di Prima Linea - Donat Cattin mi confidò: “Volevo spararle in testa”...
17-04-2007
Nel 1978 il giudice fiorentino Piero Luigi Vigna fu bersaglio del terrorista Marco Donat Cattin. E’ quanto emerge dalle parole dello stesso ex procuratore nazionale antimafia che, nel suo
Ansa
Vigna, Donat Cattin voleva spararmi in testa
17-04-2007
Marco Donat Cattin, leader di Prima Linea, esegui’ nel 1978 una vera e propria ’istruttoria’ per uccidere Pier Luigi Vigna. Gli voleva sparare in testa ma non trovo’ mai ’il momento opportuno’. E’ lo