Cristina Acidini, soprintendente P.S.A.E. e per il Polo Museale della città di Firenze
Beatrice Paolozzi Strozzi, direttrice del Museo Nazionale del Bargello
Alessandro Nova, direttore del Kunsthistorisches Institut in Florenz – MPI

sono lieti di invitare la S.V. alla conferenza di

Beatrice Paolozzi Strozzi
Breve storia della moneta fiorentina dalla Repubblica al Principato

Interverranno Giuseppe Toderi e Fiorenza Vannel per illustrare la pubblicazione a stampa e digitale
dell’intera raccolta numismatica del Bargello realizzata dalle edizioni Polistampa

Venerdì 26 marzo 2010, ore 18
Museo Nazionale del Bargello, Salone di Donatello
Via del Proconsolo 4 – Firenze

Il progetto editoriale ‘Medaglie e monete del Museo Nazionale del Bargello’ prevede la pubblicazione di nove grandi volumi tra il 2003 e il 2008: cinque per la descrizione delle monete, quattro per la descrizione delle medaglie conservate al Bargello. L’immane e accuratissima opera di catalogazione della collezione è stata portata a termine da due noti esperti numismatici: Fiorenza Vannel e Giuseppe Toderi.
La collezione di monete e medaglie italiane del Bargello nasce dalla storica e importantissima Collezione Medicea iniziata alla metà del XV secolo e costantemente proseguita dalla famiglia Medici nei secoli successivi, fino all’arrivo in Toscana dei granduchi di Lorena, che ne divennero gli eredi. L’imponente raccolta – oltre 17.000 pezzi – si è continuamente accresciuta, attraverso numerosi lasciti e acquisizioni. Confluita dapprima nel Gabinetto Numismatico degli Uffizi, fu poi smembrata: al Bargello andarono i pezzi medievali e moderni, al Museo Archeologico quelli antichi, ma anche numerosi altri. Questo errore di assegnazione è stato corretto solo nel 2001, con il trasferimento al Bargello degli esemplari cronologicamente pertinenti. Proprio la ricomposizione della collezione ha dato origine e spunto alla monumentale opera di catalogazione e al progetto editoriale.

 

Pubblicazioni correlate: