L’Assessore alla Cultura del Comune di Milano
On.
VITTORIO SGARBI

invita alla presentazione del libro di

MASSIMO BIAGIONI
Nada. La ragazza di Bube

Edizioni Polistampa (3ª ed.)

Presenta
GIOVANNI MORANDI, direttore de «Il Giorno»

Intervengono
MASSIMO BIAGIONI, autore del libro
NADA GIORGI, la “ragazza di Bube”
MAURO PAGLIAI, Edizioni Polistampa

Martedì 15 maggio 2007 - ore 18.30
Museo di Storia Contemporanea
Via Sant’Andrea 6, Milano

La bella e coraggiosa "ragazza di Bube", al secolo Nada Giorgi, è ormai ottantenne, ma la forza interiore che l’ha aiutata a superare le terribili vicende vissute col suo amato Bube, la caratterizza tutt’oggi.

Martedì 15 maggio alle 18,30 sarà a Milano insieme al figlio Moreno Ciandri e allo scrittore Massimo Biagioni per presentare il volume che le ha restituito finalmente la serenità tanto cercata durante tutta la sua vita: Nada, la ragazza di Bube. Presso il Museo di Storia Contemporanea (Via Sant’Andrea 6, Milano) avrà luogo la presentazione del libro-verità di Biagioni che narra, grazie alla testimonianza diretta della protagonista, la vera storia d’amore e di guerra che ispirò il romanzo capolavoro di Cassola nel 1960 e nel 1963 il celeberrimo film di Comencini. Interverranno il direttore de «Il Giorno», Giovanni Morandi e l’assessore alla cultura del Comune di Milano, Vittorio Sgarbi.

Il libro di Biagioni, che ha ricevuto il Premio «Scrittore toscano dell’anno 2006», continua a riscuotere grande successo nelle librerie italiane, come dimostrano le 3 ristampe effettuate in un anno. Questo grande interesse suscitato nel pubblico e nella critica è sicuramente dovuto alla nuova versione dei fatti fornita da Nada Giorgi riguardo alla tragica vicenda del Santuario della Madonna del Sasso (Firenze) in cui nel 1945 la folla disarmò e uccise due carabinieri: ella afferma infatti la totale innocenza del suo ’Bube’ (Renato Ciandri). C’è poi la struggente storia d’amore, di fedele attesa, di separazione e fughe, ma anche di ingiustizie e soprusi. Come dichiara Nada, lo stesso destino che ha travolto le loro vite le permette ora, grazie alla pubblicazione di questo libro, di ritrovare la pace divulgando finalmente la verità, sopraffatta dalle fantastiche versioni di Cassola e Comencini. L’appassionato e struggente racconto è reso ancora più vivo da bellissime foto e comprovato da numerosi documenti finora inediti.

Pubblicazioni correlate: