La S.V. è cordialmente invitata alla presentazione del volume di

VITTORIANO INNOCENTI

Si giocava a schioccapalle
Giochi, giocattoli e passatempi della tradizione toscana
a cura di Tiziana Vivarelli

Edizioni Polistampa

Intervengono
Angelo Formichella, Assessore alla Cultura di Poggio a Caiano
Rosaria Parretti, esperta di tradizioni popolari
Tiziana Vivarelli, curatrice del libro

Sabato 11 marzo 2006, ore 17.00
Scuderie Medicee di Poggio a Caiano, via Lorenzo il Magnifico 5, Poggio a Caiano (Prato)

Dopo la presentazione sarà inaugurata la mostra Dire, fare… giocare (Giochi, giocattoli e passatempi della tradizione toscana) che sarà visibile fino al 2 aprile con il seguente orario: giovedì, venerdì, sabato e domenica 10-13, 15-18.30

“Con questo libro vogliamo riproporre ai bambini quel patrimonio culturale che è stato salutare per la mia gioventù e per quella di tanti altri ragazzi, e speriamo che la scuola si faccia promotrice dei vecchi modi di giocare e li riproponga ai ragazzi di oggi. Le storie, le novelle, le filastrocche che i nostri anziani ci raccontavano con grande passione ci hanno fatto vivere, seppur nella miseria, un’infanzia bellissima e piena di ricordi sani; grazie all’insegnamento prezioso che abbiamo ricevuto: che qualsiasi oggetto ci capitasse tra le mani fosse utile per giocare.

Da una canna a un filo di spago, da una camera d’aria vecchia a un rocchetto di legno, oggetti poveri ma ricchi di fantasia, giochi all’aria aperta dove vere erano le amicizie e le risate piene d’allegria” (Vittoriano Innocenti).

Pubblicazioni correlate: